Foto in bianco e nero

Probabilmente non hai perso le numerose foto appese al bar

e nella sala colazione, e probabilmente le hai viste anche nelle gallerie fotografiche e nel video sul nostro sito web; il loro scopo è farti conoscere meglio le nostre tradizioni e su come le persone vivevano in montagna in passato. Ma soprattutto, mostrano Pio Perruquet, Silvana e il padre di Franco. Pio era una guida alpina del Cervino, a quel tempo la gente andava in montagna per lavoro, ma certamente anche per passione. Grazie alla sua professione di guida alpina e mulattiere, accompagnava le famiglie più prospere, che amavano trascorrere molto tempo in montagna. La statua che si può vedere sopra l’entrata dell’hotel è un alpinista ed è concepita nella sua memoria.

Pio guidò anche la regina Maria José del Belgio fino al Cervino (era nata la Principessa del Belgio ad Ostenda il 4 agosto th 1906). Fu l’ultima regina d’Italia, consorte del re Umberto II, e passò alla storia come “Regina di Maggio”, dal momento che il suo regno durò solo dal 9 maggio al 18 giugno 1946. Per noi italiani, divenne famosa come Maria Giuseppina di Savoia, e morì a Thônex il 27 gennaio 2001. In Valle d’Aosta la regina divenne famosa per la sua forte passione: la montagna. Maria Josè ha scalato diverse vette e, in qualità di donna-alpinista, per la situazione storica in cui ha vissuto, è stata sicuramente un grande esempio da cui è stato ispirato. Sono così orgoglioso che grazie a mio nonno la nostra famiglia sia entrata in contatto con una figura storica così importante. Tornando alle foto: la Regina ha dato le foto scattate durante l’ascensione alle guide che l’accompagnavano sulla Gran Becca (il nome che usiamo per il nostro Monte Cervino 4478 mt) l’11 -12 settembre 1941, ecco perché oggi è possibile vedere queste preziose fotografie quando si visita il nostro bar o si soggiorna in hotel. Vedrai anche molti altri scatti che ritraggono gli sciatori e le spedizioni di Pio.

Pio incontrò mia nonna Vittorina durante le sue numerose ascensioni sul Gran Becca, la Vittorina aveva lavorato per diverse stagioni nel villaggio di Breuil come cuoca al rifugio Duca degli Abruzzi, ai piedi del Cervino. Dopo essersi sposati e aver cresciuto i loro figli, hanno iniziato a costruire la casa accanto all’hotel e nel 1962 il Hotel Perruquet è stato completato e hanno iniziato la loro attività alberghiera. Silvana e Franco hanno deciso di continuare l’attività di famiglia; oggi ho scelto di seguire anche questa avventura e spero di riuscire a portare avanti la nostra storia nel migliore dei modi e di continuare a far vivere Hotel Perruquet con lo spirito semplice e attento che l’ha sempre caratterizzato.

2018-11-08T16:52:14+00:00